Qual è la differenza principale tra fluorescenza, fosforescenza e bioluminescenza?


Risposta 1:

In breve, la fluorescenza e la fosforescenza richiedono l'eccitazione della luce. Nella fluorescenza, la luce viene riemessa immediatamente a una lunghezza d'onda più lunga (si pensi a penne illuminanti o quadri a luce nera). Nella fosforescenza, l'elettrone deve seguire un percorso più tortuoso per tornare al suo stato originale, quindi la luce viene emessa nel tempo. Questo è il fenomeno dietro gli adesivi "bagliore nel buio", che si carica con una luce e poi si spegne una luce debole per minuti o ore.

Nella bioluminescenza una molecola si eccita ancora, ma l'energia proviene da una reazione chimica (ossidazione). Quando la reazione si verifica in una provetta, si chiama chemiluminescenza (bastoncini luminosi che si rompono per attivare) e quando si verifica in un organismo, si chiama bioluminescenza.

Vedere queste pagine pagina per alcuni diagrammi e un po 'più di dettaglio: BL Web: idee sbagliate comuni di chimica


Risposta 2:

Bioluminescenza - Un passo avanti verso un futuro più luminoso - Scienza della salute sembra un'idea interessante e intrigante avere una nostra casa e strade lucenti con una bella luminescenza? E ovviamente senza spese o meno e dove il concetto di "crisi energetica" è solo un semplice pensiero. Sì. Suona alla grande. Hai mai sentito parlare del termine "bioluminescenza"? Bio si riferisce a "vivere" e la luminescenza è per "luce o splendore". Ma ovviamente noi umani non siamo in grado di produrre bioluminescenza. Certamente, ci sono alcune creature che sono una fonte di bioluminescenza. Il primo concetto che ci viene in mente è lucciole.

Le lucciole sono forse il migliore e il nostro tipo preferito di fonti bioluminescenti. Tuttavia, l'elenco comprende anche alcune specie batteriche, rana pescatrice, polpo e lucciole e anche alcune specie di funghi che emettono luce. Questa luce è qualcosa di diverso e unico dalla fluorescenza.

Gli organismi fluorescenti, come alcune farfalle, brillano in questa presenza di una fonte di luce esterna. La loro florescenza è dovuta alla presenza di un pigmento nel loro corpo che brilla di luce esterna. D'altra parte, la bioluminescenza è più simile all'energia delle reazioni biochimiche che emette quando i raggi luminosi formano il corpo dell'organismo.