Qual è la differenza tra "sitzen" e "sich setzen" in tedesco?


Risposta 1:

'Sitzen' è un verbo intransitivo, il che significa che non ha un oggetto diretto. "Ich (soggetto) sitze (verbo) auf dem Sofa (oggetto indiretto)."

'Sich setzen' è transitivo e riflessivo, quindi 'sich' diventa l'oggetto diretto. "Er (soggetto) setzte (verbo) sich (oggetto diretto) auf den Sofa (oggetto indiretto)." Questi due verbi hanno corrispondenti verbi inglesi (sedersi, impostare) e sebbene l'uso comune di set sia cambiato, in passato e in alcuni moderni dialetti meridionali, set può essere usato in modo simile a sich setzen, cioè “Come e impostare un incantesimo. "

Tuttavia, a meno che la preposizione non indichi diversamente, all'oggetto indiretto viene assegnato l'Akkusativ, non Dativ come al solito. Questo perché il verbo indica un movimento verso qualcosa e sebbene anche l'oggetto diretto prenda tecnicamente l'Akkusativ, poiché è un pronome riflessivo è esente.


Risposta 2:

La vera differenza è tra "setzen" (transitivo e debole) e "sitzen" (intransitivo e forte). Debole e forte in questo contesto si riferisce al fatto che la vocale nel verbo cambi in diverse forme: „ich sitze“, „ich saß“, „ich habe gesessen“. Corrispondono al vecchio inglese "sit" e "set". "Setzen" significa far sedere (qualcosa o qualcuno, l'oggetto diretto nell'accusativo).

„Sich setzen“ è riflessivo (indurti a sederti, in altre parole a sederti).

Ci sono un paio di coppie di questo tipo in tedesco, la più ovvia è quella menzionata da Jagadish, che ha una controparte diretta in inglese: "legen", gettare e "liegen", mentire.


Risposta 3:

La vera differenza è tra "setzen" (transitivo e debole) e "sitzen" (intransitivo e forte). Debole e forte in questo contesto si riferisce al fatto che la vocale nel verbo cambi in diverse forme: „ich sitze“, „ich saß“, „ich habe gesessen“. Corrispondono al vecchio inglese "sit" e "set". "Setzen" significa far sedere (qualcosa o qualcuno, l'oggetto diretto nell'accusativo).

„Sich setzen“ è riflessivo (indurti a sederti, in altre parole a sederti).

Ci sono un paio di coppie di questo tipo in tedesco, la più ovvia è quella menzionata da Jagadish, che ha una controparte diretta in inglese: "legen", gettare e "liegen", mentire.