Qual è la differenza tra un soldato e un guerriero?


Risposta 1:

Di tutte le risposte tentate finora - Alexandra è la più vicina al segno. Ci sono molti modi in cui uno può servire come soldato. Ma c'è un solo modo per un soldato di diventare un guerriero - e cioè chiudere con il nemico e ucciderlo. Ora, ciò non significa che ogni assassino sia un guerriero. I killer che siedono dietro una console con computer e una serie di telecomandi che lanciano bombe o lanciano missili da droni o aerei - non sono guerrieri - sono solo assassini di telecomandi. Un cecchino a lungo raggio non è necessariamente un guerriero. Non c'è gloria derivante dal coinvolgimento di un nemico quando uno non è a rischio reciproco da un antagonista che non è a conoscenza della tua presenza e che non può contrattaccare. Questo non è essere un guerriero, ma essere un assassino. Non sto dicendo che disapprovo, ma faccio distinzione tra il soldato che mette la sua vita sulla linea nel raggio di armi nemiche rispetto a un altro soldato che è semplicemente un buon tiratore e che può abbattere un avversario a oltre 500 metri rimanendo invisibile. Essere un guerriero significa rischiare la morte o lo smembramento in combattimenti ravvicinati contro il nemico - non deve comportare pugnali o tirapugni; può essere con fucili, mitragliatrici, carri armati e howitzer - ma c'è un alto rischio di mortalità.

Un modo per comprendere meglio la dicotomia tra "soldato" e "guerriero" è quello di considerare come gli indiani americani vedessero la differenza tra "coraggiosi" e "guerrieri".

I bravi erano giovani maschi che avevano mostrato coraggio personale attraverso qualcosa chiamato "colpo di stato". [1] Ciò è stato realizzato in battaglia o durante un'incursione toccando il maggior numero possibile di nemici con un colpo di stato - a cui spesso si aggiungevano ornamenti cerimoniali. Contare il colpo di stato davanti ai propri pari distingue il coraggioso dal giovane maschio indiano che corre. D'altra parte, i veri guerrieri indiani non si preoccuparono di contare il colpo di stato. Hanno semplicemente raccolto il cuoio capelluto dal nemico che hanno ucciso e li hanno legati a una lancia o alla cintura.

I soldati possono raccontare risultati meravigliosi che sono onorevoli e coraggiosi. I guerrieri mostrano ferite subite in combattimento che porta alla presa del cuoio capelluto.

Le note

[1] Enciclopedia delle Grandi Pianure


Risposta 2:

In gran parte semantico: mentre queste parole sono spesso usate in modo intercambiabile. La parola "soldato" implica che la persona fa parte di un esercito organizzato, implica obbedienza e lealtà. La parola "guerriero" ha una connotazione più individualista. Ad esempio, definiresti qualcuno un "buon soldato" per i seguenti ordini e un "guerriero" per sfidare la convenzione.


Risposta 3:

Credo che ci sia una differenza fondamentale nell'etica, come accennato da Lee Miller. Un guerriero combatte per la gloria, mentre un soldato combatte per la giustizia.

 

Mi rallegro con quei cinici che diranno che questo è baloney, che non funziona così nel mondo reale. Ma non è questo il punto. Esiste un soldato per imporre giustizia per conto di un'autorità lecita (quindi, lealtà e obbedienza sono fondamentali, per non diventare un vigilante). Un guerriero esiste in un mitico mondo senza legge in cui lotta per farsi un nome facendo azioni eroiche di audacia e valore. I soldati in genere compiono azioni eroiche quasi per caso e sempre per necessità.


Risposta 4:

Non sono sicuro che ciò che dico sia giusto in qualche modo, ma è solo la mia prospettiva. (Guardo molti anime) Quindi, credo che le parole soldati e guerrieri siano parole intercambiabili per le persone. Di solito, quando penso alla parola guerriero, penso a un tipo alto buffo, lo sai. Qualcuno che può combattere 3 altri contemporaneamente in combattimento ravvicinato. Poter essere ... diciamo eliminato. Dato che ha avuto uno scopo, potrebbe morire. Ora, quando penso a un soldato, penso a qualcuno con una famiglia e ai suoi cari. Qualcuno che ha difetti in molti modi che gli danno la ragione per continuare a spingere in avanti. Non possono morire a causa delle persone che lo sostengono. Combatterà fino alla fine con il cuore degli altri nella sua anima. Un soldato significa qualcuno che combatte a causa degli altri. Non solo per proteggere, ma per sacrificare. I soldati seguono e i guerrieri combattono da soli. Ora questo probabilmente non è accurato, ma voglio dire, ho quasi 13 anni e il mio vocabolario non è il migliore. La maggior parte delle mie parole sono solo sentimenti