Qual è la differenza tra un colpo di stato, una rivolta, una rivoluzione e un'insurrezione?


Risposta 1:

Secondo il non ancora famoso "21. Century American Bureaucratic Dictionary of Hypocrisy "le seguenti definizioni dovrebbero essere utilizzate in tutte le comunicazioni:

Colpo di stato: un intervento militare aperto contro un governo. Se il governo fosse contro di noi, l'intervento sarà definito come un "passo positivo verso la democrazia". Se il colpo di stato contro un governo che non sosteniamo fallisce, non è mai successo.

Rivolta: una rivolta di un gruppo di persone cattive contro un governo che sosteniamo. La polizia locale dovrebbe essere sufficiente per sopprimere. Se succede contro un cattivo governo, allora chiamiamo l'evento "una gloriosa rivolta"

Rivoluzione: una rivolta di successo e una brutta cosa. Dovrebbe essere provato a reclutare prima il nuovo governo. Se non sono d'accordo l'intervento militare dovrebbe essere considerato. Non c'è una buona rivoluzione negli ultimi 200 anni.

Insurrezione: i combattimenti contro il popolo dopo che un paese è stato bombardato e invaso a seguito di una decisione di intervento militare. Se queste persone stanno combattendo chiunque tranne noi, allora saranno chiamati "combattenti per la libertà" e armati.


Risposta 2:

C'è una sovrapposizione tra colpo di stato, rivolta, rivoluzione e insurrezione, ma anche alcune differenze importanti. Un aspetto chiave da ricordare è che questi sono termini politici, non sono termini legali o tecnici, sono usati e abusati nei media e usati in modo intercambiabile.

Un colpo di stato è un sequestro di potere da parte dei militari delle nazioni. Il governo / sovrano / re seduto ecc. Viene rimosso e subentra un regime militare.

Una rivolta è un'azione violenta intrapresa contro qualcuno di autorità dai suoi subordinati. Quindi questo è molto più ampio di un colpo di stato, che è in gran parte limitato ai militari. In questo caso se una rivolta viene intrapresa da qualcun altro che non sia l'esercito, mancheranno armi pesanti, quindi è per questo che una rivolta è come un colpo di stato, ma manca delle armi pesanti necessarie di un militare. I civili che cercano di rimuovere un governo, non sono considerati un colpo di stato (che è il regno dei militari), ma una rivolta.

Una rivoluzione si differenzia dal resto, quando, non solo l'autorità seduta, ma il sistema sottostante viene sradicato e sostituito. Quindi il rovesciamento della monarchia in Francia nel 1789 si chiama "rivoluzione francese" in quanto rimuoveva e sostituiva la monarchia.

Un'insurrezione non è poi così diversa da una rivolta. Le dottrine di base della guerra degli insorti, furono articolate dai teorici - Mao Zedong e Vo Nguyen Giap, per rifiutare la battaglia decisiva quando le probabilità non erano favorevoli e vivere per combattere un altro giorno. L'insorgente vuole prolungare la battaglia e creare una guerra straziante e tirante che gradualmente consumerà il nemico più forte, mentre le forze ribelli accumulano abbastanza forza per combattere una guerra convenzionale e sconfiggere i loro avversari. I leader militari cercano una vittoria decisiva, mentre gli insorti cercano di prolungarla con qualsiasi mezzo.