L'unica differenza tra una zuppa e uno stufato è il fatto che uno stufato è più grosso / più spesso?


Risposta 1:

È anche più semplice di così. Le parole derivano da due lingue diverse, ciascuna delle quali descrive la stessa cosa mangiata da due diversi gruppi di persone. I ricchi di zuppa che si addensava a tavola versando il brodo sul pane. I poveri contadini mangiavano stufato che era brodo addensato con pangrattato mentre era ancora nel calderone. Sebbene alcuni credano davvero che questo stufato entri nell'inglese centrale con la parola estuv che sostanzialmente descrive un calderone pieno di vapore, più recentemente la ricerca mostra che la parola stufato faceva parte del lessico pre-sassone dell'isola.

Prima che i francesi si presentassero era mucca se era in giro a passeggio o morta e arrostita, ma poiché i poveri non potevano permettersi di mangiare mucca e la nuova nobiltà poteva quello che mangi oggi si chiama manzo, la corruzione inglese medio del francese normanno parola per mucca, Boef


Risposta 2:

Può sembrare, a seconda di come sistemate i due piatti. La mia zuppa di manzo inizia in modo molto simile al mio stufato di manzo, tranne per il fatto che il manzo non è tagliato a cubetti e rosolato per la zuppa come lo è per lo stufato; viene appena bollito dall'osso (facendo il brodo, vedi) e triturato.

Poi ci sono gli altri ingredienti. La mia zuppa ottiene tutto ciò che il mio stufato ha (patate, carote, sedano, cipolla, piselli) più alcune altre cose come una manciata di bocconcini di mais, del pomodoro tritato, forse dei fagiolini. Oh, e il mio brodo di solito ha avuto un paio di foglie di alloro e del basilico essiccato, forse un po 'di prezzemolo cotto a fuoco lento che non è mai nel mio stufato.

Se c'è una grande partenza tra i due piatti quando li faccio è che la mia zuppa inizia con un brodo e il mio stufato inizia con un roux. Ma avevo un amico che preparava un ottimo “stufato” sottile come una zuppa; nessun ispessimento. Non potrei mai pensarlo come uno stufato ma valeva sempre la pena una seconda ciotola.

In conclusione: rendilo come piace a te e chiamalo come preferisci.